I TUFFI DI TANIA

I TUFFI DI TANIA

tania-cagnotto

Ieri si è sposata Tania Cagnotto, 31 anni, campionessa olimpica e mondiale nei tuffi dal trampolino da 3,00 ml . Ne ho viste tante di gare di Tania; ho visto anche le sue ultime gare, quelle di Rio 2016. Osservavo quella ragazza di 31 anni e mi chiedevo quanti migliaia di tuffi avesse affrontato nella vita per raggiungere quel risultato. Mi piace tanto Tania Cagnotto, mi piace perché è tanto atleta e poco diva. Mi piace perché, dentro quel corpo così sottile e sinuoso, ha il coraggio e la determinazione di chi vuole farcela ad ogni costo. Credo che ogni donna abbia in sé lo spirito della tuffatrice: ogni giorno noi donne ci tuffiamo nell’acqua della vita, cercando di realizzare la nostra migliore prestazione possibile in famiglia, sul lavoro, al supermercato, in cucina… Ma, mentre Tania Cagnotto si tuffa per se stessa, in una sfida continua con le sue capacità, con il preciso intento di migliorarsi ogni volta di più, noi donne comuni ci tuffiamo prtaniaevalentemente per gli altri che, spesso, sono giudici distratti o poco attenti; giudici che non assegnano punteggi equi oppure che non ne assegnano affatto. Troppe volte ho visto amiche arrivare sul bordo del trampolino per fare il tuffo che gli avrebbe cambiato la vita, la loro vita, e bloccarsi di fronte agli sguardi dei giudici, stavolta stranamente vigili. E invece ognuna di noi dovrebbe imparare ad avere dentro di sé un po’ di Tania Cagnotto: ognuna di noi deve imparare a tuffarsi anche per se stessa, in barba al punteggio dei giudici; in barba alle consuetudini, alle regole, alla società, ai doveri. Impariamo a tuffarci anche per noi stesse ed assaporiamo il brivido di quella frazione di secondo in cui saremo sospese nell’aria; quella frazione di secondo in cui saremo delle donne libere.